Chat with us, powered by LiveChat
Spese di spedizione gratuite in Italia per ordini superiori a € 55,00
Blog

SEIF: LA BELLEZZA SALVERÀ IL MARE.

SEIF: LA BELLEZZA SALVERÀ IL MARE.

SEIF: LA BELLEZZA SALVERÀ IL MARE.

ll miglior viatico all'imminente partenza di SEIF - Sea Essence International Festival , dal 28 al 30 giugno a Marciana Marina, lo hanno dato le parole di Mauro Ferraresi. Introducendo gli interventi che ha coordinato per l'Università IULM in occasione della manifestazione, Ferraresi ha citato la famosa frase di Dostojevski "La bellezza salverà il mondo", ricordando come in russo la frase pronunciata dal principe Miskin riveli pienamente il suo significato, intendendo la bellezza non solo come bello estetico, ma come valore anche morale, e sottolineando come in russo "Mondo" e "Pace" siano espressi dalla stessa parola "MIR".

L'anima del festival è infatti racchiusa nella ricerca dell'equilibrio fra una fruizione godibile dal punto di vista estetico e le finalità concrete di salvaguardia dell'ambiente in cui ci viviamo, nello specifico del mare.

Dopo il saluto di Fabio Murzi, presidente di Acqua dell'Elba, che dallo scorso anno promuove la realizzazione di questo evento di rilevanza internazionale, il coordinatore Norman la Rocca ha presentato gli interventi di tutti i rappresentanti dei partner coinvolti e degli scopi della manifestazione.

"La prima giornata del Festival" ha ricordato La Rocca "si aprirà con i bambini delle scuole dell'isola, invitati alla presentazione del libro "L'Alfabeto del Mare" di Giada Tofanari che si rivolge proprio ai più piccoli per sensibilizzarli all'amore e al rispetto per il mare e le sue creature."

Un rispetto e una sensibilizzazione culturale che sono alla base anche della proposte che Legambiente presenterà nel workshop da lei organizzato. Ne ha parlato la responsabile degli uffici di Milano di Legambiente Laura Brambilla, sottolineando "l'importanza che i protocolli per liberare coste e mari dalla plastica siano affiancati da una parte dalla sensibilizzazione del grande pubblico a comportamenti più corretti dal punto di vista dello smaltimento, dall'altra da un miglioramento delle leggi, per esempio consentendo ai pescatori di recuperare e portare a riva i rifiuti di plastica che incontrano durante la loro attività in alto mare, cosa che ancora oggi non è consentita".

Una concezione olistica rispecchiata anche dalla filosofia degli interventi ideati dai giovani artisti selezionati dall'Accademia di Belle Arti di Brera e introdotti da una presentazione di Maria Cristina Galli, Vice Direttrice dell'Accademia: "La presenza del mare ci ha suggerito interventi che portano l'arte al di fuori della consueta dittatura del suo aspetto visuale, costringendoci a confrontarci con spazi e sensazioni che modificano la fruizione stessa delle opere d'arte". Opere che sono state presentate da Cecilia Mentasti, che sarà a Marciana Marina con una sua performance durante la quale fisserà il mare fino a che il suo sguardo riuscirà a sostenerlo. Insieme a lei altri giovani talenti con le loro creazioni: sculture biomorfe poggiate sulla scogliera che si scioglieranno col tempo, un corridoio di piante da attraversare sentendole sulla pelle, bandiere di plastica che sostituiranno quelle consuete per la balneazione...

È toccato poi a Mauro Ferraresi ricordare le due iniziative curate dall'università IULM, e di cui abbiamo già avuto modo di parlare in altri post del nostro blog: il filmato ONDETEMPO, realizzato dagli studenti sotto la supervisione del rettore Gianni Canova e dedicato al rapporto fra il cinema e il mare, e il libro RACCONTI DI MARE. "Si tratta di 13 racconti di autori già noti" ha precisato Ferraresi "fra i quali ricordiamo Pino Cacucci, l'autore di Puerto Escondido da cui è stato tratto il film di Salvatores. Accanto a scrittori di mare, però, abbiamo voluto anche sguardi che affrontano il tema in modo laterale".

Nel pomeriggio di Sabato 29, Legambiente e il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano coordineranno il workshop dedicato a parchi marini e aree protette, preludio alla serata in cui National Geographic presenterà i documentari più belli e le storie più avvincenti a tema marino.

A concludere il Festival, domenica 30 giugno, il concerto di Nick The Nightfly con il suo quintetto: "Una scelta che suggella la collaborazione di SEIF con Radio Monte Carlo, media partner della manifestazione" ha concluso Norman la Rocca "Durante il festival è prevista anche la presenza di un'altra voce storica dell'emittente monegasca, l'amico Maurizio DiMaggio. E chissà che questa chiusura in musica non sia il preludio a una presenza più massiccia delle sette note nelle prossime edizioni di SEIF".

SEIF, Sea Essence International Festival, vi aspetta a Marciana Marina dal 28 al 30 giugno.


comments powered by Disqus

Ultimi post

SPEDIZIONE

Tempi di consegna e contributo spesa

+Leggi tutto

SERVIZIO CLIENTI

Assistenza telefonica e domande frequenti

+Leggi tutto

RESI

Procedura da effettuare per fare un reso

+Leggi tutto

Iscriviti alla newsletter