Blog

Custodire il pianeta e valorizzare l’essere umano con l’arte e la cultura: nasce la Fondazione Acqua dell’Elba

Custodire il pianeta e valorizzare l’essere umano con l’arte e la cultura: nasce la Fondazione Acqua dell’Elba

Custodire il pianeta e valorizzare l’essere umano con l’arte e la cultura: nasce la Fondazione Acqua dell’Elba

Quando l’amore per il territorio incontra il rispetto per l’ambiente nasce il desiderio di valorizzare l’uno per aiutare l’altro. È questa l’ispirazione alla base della Fondazione Acqua dell'Elba, realtà no-profit che verrà presentata durante la seconda edizione della Green Week dell’azienda di Marciana Marina, dal 16 al 22 maggio, pensata per far crescere l’isola e il suo patrimonio, concentrandosi su ambiente, istruzione, cultura, sanità e arte.

Dopo 22 anni di impegno a favore della sostenibilità, Acqua dell’Elba dà così vita a una “sorella color verde acqua marina” che, fuori dalle logiche di mercato, si occuperà di contribuire a tutelare l’ecosistema dell’isola e a valorizzandone il patrimonio sociale e culturale, facendoli crescere con progetti sempre nuovi. 

La Green Week comincerà il 16 maggio a Ravenna, in vista della Giornata Europea del Mare dei prossimi 19 e 20 maggio, e in questa occasione la neonata Fondazione presenterà la quarta edizione di SEIF - Sea Essence International Festival, dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare. A partire da quest’anno il festival passerà sotto l’egida della Fondazione e per celebrare il nuovo inizio è stato scelto un tema - “Future Landscapes”, “i paesaggi futuri” – che racconta il domani, reale e metaforico, e il mondo così come vorremmo vederlo tra qualche anno, declinato secondo i valori della sostenibilità.

La Fondazione verrà presentata ufficialmente il 17 maggio a Marciana Marina, nella storica sede di Acqua dell’Elba, insieme ai progetti e alle idee di sviluppo per i prossimi anni ad essa collegate. 

Sostenibilità, arte: due anime complementari che per fondersi hanno bisogno della cultura, e sarà infatti questo il tema centrale il 18 maggio, a Portoferraio, quando si parlerà della donazione di circa 100 libri all’anno alle biblioteche delle scuole superiori dell’Isola d’Elba, di cui circa 1/3 dedicati al tema dell’empowerment femminile, da sempre caro ad Acqua dell’Elba. 

La Fondazione nasce sulla base di un presupposto romantico e concreto, ovvero che il rispetto dell’essere umano sia possibile solo attraverso la salvaguardia dell’ambiente e viceversa, in un mutuo scambio vitale che trova nella tutela dell’ecosistema e del paesaggio il suo punto d’unione: per Acqua dell’Elba questo legame è rappresentato dal progetto “La Via dell’Essenza”, anch’esso da oggi sotto le attività della Fondazione. Del progetto del sentiero elbano si parlerà il 19 maggio, percorrendo una tappa insieme a Davide Fiz, appassionato di trekking e turismo lento, che poi la inserirà nel suo meraviglioso progetto “Smart Walking”.

Tra nuove sinergie e antichi valori, il 20 maggio la Fondazione parlerà di salute e sanità e di due realtà locali straordinarie, dedite a persone affette da patologie gravi o invalidanti: l’Associazione in sostengo delle donne affette da Endometriosi e la storica associazione “Diversamente Sani”, punto di riferimento elbano per i malati oncologici e le loro famiglie.

Il 21 maggio, nella suggestiva cornice delle spiagge degli argonauti dell’Isola d’Elba, che con i loro sassi striati di scuro hanno ispirato Alfredo Gioventù per la sua Collezione d’Arte  Profumatori per Ambiente  “Spiagge degli Argonauti”. Queste opere d’arte, da Gioventù definite “trasposizione di quel patrimonio naturale di cui l'isola è ricca e che nei secoli si è mescolato alla leggenda”, verranno presentate al pubblico in tutta la loro bellezza ispirata alla natura, talmente densa di legami con la storia geologica e mitologica dell’isola, da diventarne testimonianza. Ciascun profumatore è un pezzo unico, una piccola scultura realizzata a mano e decorata con segni tipici delle pareti di lava bianca delle spiagge a nord dell’Isola d’Elba. Un pezzo raro, da collezione, in vendita in numero limitato e il cui ricavato andrà a sostegno della Fondazione Acqua dell’Elba e dei suoi progetti.

La settimana dedicata all’ambiente si concluderà a Marciana Marina il 22 maggio, giornata mondiale della biodiversità, con la presentazione del progetto di salvaguardia e valorizzazione delle api e degli altri insetti impollinatori. Il progetto, svolto in collaborazione con WBA - World Biodiversity Association è un omaggio alla biodiversità, un gesto concreto a favore della sopravvivenza del pianeta e di uno dei suoi tesori più preziosi, l’Isola d’Elba, perla dell’Arcipelago Toscano.

 


Ultimi post