Blog

Tartalove: il progetto per la tutela delle tartarughe marine

Tartalove: il progetto per la tutela delle tartarughe marine

Tartalove: il progetto per la tutela delle tartarughe marine

L’attenzione di Acqua dell’Elba per il proprio territorio è, da sempre, una delle priorità dell’azienda. Per questo, il sostegno all’iniziativa di Legambiente, con la quale già da tempo sono state avviate numerose iniziative, è arrivato con entusiasmo. Tartalove nasce per salvaguardare l’habitat delle tartarughe marine attraverso progetti di recupero, di cura e di monitoraggio dei nidi. Oltre a questo, sono state organizzate una serie di attività di informazione e sensibilizzazione nei confronti della popolazione locale, ma soprattutto degli ospiti

La collaborazione nasce con l’obiettivo di dedicare ancora maggiore attenzione al territorio. L’impegno e la passione nei confronti della valorizzazione delle bellezze dell’Isola d’Elba ricoprono una posizione di rilievo nelle priorità di Acqua dell’Elba. Grazie ai fondi raccolti, infatti, il progetto si è trasformato in una storia a lieto fine. Un esemplare di Caretta-caretta, che è stato accidentalmente catturato, presentava gravi problemi per aver ingerito frammenti di plastica. Portata in un centro Tartalove e curata dai volontari di Legambiente, la nostra tartaruga è tornata libera diventando simbolo del progetto e mascotte dell’Isola d’Elba.

 

Profumatore d’Ambiente “Isola d’Elba” (500 ml)

A sostegno dell’importante progetto, abbiamo deciso di devolvere il 10% di ogni acquisto del profumatore d’ambiente “Isola d’Elba” da 500 ml il cui diffusore in legno è personalizzato con l’icona Tartalove. Il ricavato viene utilizzato per finanziare i centri di recupero delle tartarughe marine, per le attività di monitoraggio dei nidi sulle spiagge e per le cure mediche per gli esemplari in pericolo. Inoltre, cliccando al seguente link potrete contribuire adottando una tartaruga.

Il vero cambiamento avverrà attraverso una radicale sensibilizzazione di adulti e bambini nella tutela di queste specie a rischio.  

 

 

 

 

 


Ultimi post
comments powered by Disqus