Spese di spedizione gratuite in Italia per ordini superiori a € 55,00
Blog

IL SILENZIO DEL MARE

IL SILENZIO DEL MARE

IL SILENZIO DEL MARE

Per aprire la selezione di "trailer senza spoiler" tratti dal libro RACCONTI DI MARE abbiamo scelto quello scritto da Gianni Canova, Rettore dell'Università IULM di Milano che apprezziamo dai suoi esordi come critico cinematografico e direttore della rivista di cinema Duel.
La storia e l'ambientazione sono semplici e suggestive: un uomo è detenuto in isolamento in un carcere costruito su una scogliera.

Nella cella non ha nessun contatto umano e nessun mezzo per distrarsi: la cella è buia, non ci sono foto o poster, ma solo una finestrella. E solo una è la distrazione del protagonista: il rumore del mare, l'infrangersi delle onde contro gli scogli, che ha imparato ad ascoltare durante la detenzione. Ma una notte dalla cella non gli riesce di sentirlo e allora...

Come abbiamo detto, non facciamo spoiler per lasciarvi il gusto della lettura.possiamo però rievocare le suggestioni che queste pagine ci hanno suggerito, conoscendo la passione per la decima musa e la sterminata cultura cinematografica di Gianni Canova.

All'inizio abbiamo pensato alla cella de "Il bacio della donna ragno" in cui William Hurt passa il tempo raccontando i film che ha visto al prigioniero politico interpretato da Raul
Julia, ma qui a condividere la cella con il protagonista non c'è nessuno.

A dialogare con lui c'è soltanto la voce del mare, che entra da una feritoia insieme al suo profumo. Un'immagine che ricorda la richiesta di Hannibal Lecter ne "Il Silenzio degli Innocenti": una cella da cui poter vedere le onde, suggestione amplificata dal fatto che la cella del racconto è spoglia, proprio come quella di "The Cannibal" quando per castigo gli avevano strappato i disegni con cui ne decorava le pareti.

C'è anche un'altra suggestione, evocata dal suono del mare, ma questa è più musicale: fra le righe del racconto di Canova, sembra di sentire la voce del prigioniero cantato da Lucio Dalla nel suo splendido brano "La casa in riva al Mare" . Se non ve lo ricordate, ve lo linkiamo qui.

Del resto è estate, ed è bello trovare il tempo di perdersi fra le righe di un libro, le immagini di qualche film e le note di una canzone. Sempre sul filo dell'amore per il mare.


comments powered by Disqus

Ultimi post

SPEDIZIONE

Tempi di consegna e contributo spesa

+Leggi tutto

SERVIZIO CLIENTI

Assistenza telefonica e domande frequenti

+Leggi tutto

RESI

Procedura da effettuare per fare un reso

+Leggi tutto

Iscriviti alla newsletter