Chat with us, powered by LiveChat
Spese di spedizione gratuite in Italia per ordini superiori a € 55,00
Blog

Riflessioni sul mare e la filosofia.

Riflessioni sul mare e la filosofia.

Riflessioni sul mare e la filosofia.

Fra le caratteristiche in grado di rappresentare l'essenza del mare, il cuore dell'attività di Acqua dell'Elba, c'è la capacità di suscitare negli uomini il desiderio di riflettere sul loro rapporto con la natura, il mistero, la vita stessa. 

Così Acqua dell'Elba ha chiesto ad alcuni filosofi della Facoltà di Filosofia del San Raffaele di Milano di condividere le loro riflessioni su questo elemento naturale, partendo dalle citazioni di alcuni grandi del pensiero i cui scritti hanno avuto la capacità di superare il tempo in cui sono state scritte. Così è nato il libro "I Sensi del mare".

Marcello Veneziani ha scelto di riflettere, partendo da una frase di Paul Valery, proprio sulla capacità del mare, del sole e del cielo di stimolare il rapporto con la conoscenza più di qualunque altro libro, ispirandosi al concetto di "amor fati", cioè dalla gratitudine del proprio essere mediterranei che il francese aveva riassunto nell'aforisma "Sono nato in uno di quei luoghi in cui avrei voluto nascere".

Una classica frase di Immanuel Kant offre lo spunto a Roberto Mordacci per una riflessione sul concetto stesso di Isola e di esplorazione inducendolo a ipotizzare che, lontano dai freddi paesaggi in cui abitava, forse il massimo filosofo tedesco si sarebbe lasciato sedurre dalla tentazione di navigare nelle chiare e calde acque del Mediterraneo. 

Andrea Tagliapietra dà il via a una riflessione facendo reagire un brano di Karl Jaspers dedicato al mare come fonte stessa della filosofia con la constatazione che questa modalità di pensiero sia nata proprio in un Paese come la Grecia, che ha nel mare e nelle isola la sua essenza. 

Ungaretti e la sua "Allgeria di naufraghi" offrono a Patrizia Pedrini di partire per un viaggio in cui l'uomo ricerca sé stesso, incontrando lungo la rotta altri scrittori di grande talengo come Borges o Vonnegut. Giuseppe Girgenti torna alle radici della filosofia applicando la sua analisi a un brano di Platone, uno dei giganti del pensiero che hanno dato l'impronta a tutto il pensiero occidentale, Massimo Reichlin ragiona sui versi di Montale, Sarah Songhorian ci svela aspetti di Adam Smith che collegano la sua teoria economica all'essere stato docente di filosofia morale all'università di Glasgow, Montesquieu viene raccontato da Alessandro Aresu mentre Joseph Conrad, che al mare ha dedicato le sue pagine migliori, è oggetto della disamina di Raffaele Ariano. 

L'ultimo contributo, quello di Maria Bettetini, ci porta alle origini della cultura mediterranea, all'Odissea di Omero, dove il mare è protagonista di una narrazione che consente all'uomo di viaggiare alla scoperta di Sirene, Ciclopi, maghe e soprattutto di sé stesso. 

Insomma, come scrivono i tre soci fondatori nell'introduzione al libro "Il Mare è l'elemento che caratterizza più nel profondo l'unicità di Acqua dell'Elba. Mare è il senso e il significato della nostra missione: realizzare manufatti che, ispirati all'antica tradizione artigianale toscana facciano propri i valori, i paesaggi, gli aromi, i riti, i miti e gli stili di vita tipici del suo sistema...". 

Questo libro gli rende omaggio con letture che, come il mare, sanno essere profonde, affascinanti e allo stesso tempo piacevoli. 


comments powered by Disqus

Ultimi post

SPEDIZIONE

Tempi di consegna e contributo spesa

+Leggi tutto

SERVIZIO CLIENTI

Assistenza telefonica e domande frequenti

+Leggi tutto

RESI

Procedura da effettuare per fare un reso

+Leggi tutto

Iscriviti alla newsletter