Blog

ACQUA DELL'ELBA BLU: L'ESSENZA DEL MARE PIÙ PROFONDO.

ACQUA DELL'ELBA BLU: L'ESSENZA DEL MARE PIÙ PROFONDO.

ACQUA DELL'ELBA BLU: L'ESSENZA DEL MARE PIÙ PROFONDO.

Fra i prodotti di maggiore successo di Acqua dell'Elba, Blu è la profumazione che racchiude tutta l'eleganza, l'intensità degli abissi marini. Un accordo intenso come la sensazione di intimità con sé stessi che nasce ogni volta che ci si pone di fronte all'immensità del mare, un mistero sempre affascinante che riflette nel continuo movimento delle onde come la mutevolezza della nostra natura più profonda sia sempre il riflesso di qualcosa di immensamente più grande.

ACQUA DELL'ELBA BLU: LE NOTE DELLA FEMMINILITÀ
Nella sua versione femminile, Blu armonizza le note legnose del fico, del gelsomino e del ginepro marittimo con i sentori fruttati del fico e del mandarino. Insieme al bouquet fiorito di gelsomino, giglio di mare e camomilla di mare, danno all' Eau de Toilette e all' Eau de Parfum Blu la capacità di riportare alla memoria le sensazioni più intense legate a un rapporto con il mare profondamente femminile: è dal blu del mare, in fondo, che è nata Afrodite, la dea della bellezza e della femminilità.

ACQUA DELL'ELBA BLU: UN ACCORDO MASCHILE.
Notturna e scura già nella confezione, la versione maschile di Blu sa evocare l'anima da esploratore di personaggi come Ulisse e Perseo, che hanno solcato le profondità marine alla ricerca di avventure che sapessero esprimere i lati più profondi del loro carattere. Lati espressi al meglio dalle note caratteristiche del bouquet di questo profumo, come il muschio di quercia e i legni di cedro e lentisco, unite ai sentori agrumati di arancio e mandarino.

ACQUA DELL'ELBA BLU: UNA LINEA COMPLETA PER OGNI ESIGENZA
Come tutte le profumazioni di Acqua dell'Elba, anche Blu si declina in una serie di prodotti che accompagnano uomini e donne in ogni momento della loro giornata: dalla crema dopobarba alla crema corpo, dal gel doccia alla crema corpo all'acido ialuronico, dal deodorante alla saponetta.


Ultimi post
comments powered by Disqus